Dario Baccin, nuovo responsabile dell'area tecnica del Palermo dopo l'addio di Ceravolo, ha parlato del suo ruolo a Il Giornale di Sicilia: “Il mio rapporto con Perinetti? Mi ha dato l’occasione di lavorare qui: è un punto di riferimento, di grande cultura e conoscenza calcistica. Altri modelli? Fare nomi è un po’ antipatico, me ne vengono in mente tanti.

Sabatini ha portato a Roma calciatori eccezionali, mi piacciono la serietà e la compostezza di Bigon del Napoli, i colpi alla Pogba e Coman di Paratici, braccio armato di Marotta alla Juve, il lavoro di Ausilio, dopo dieci anni di settore giovanile, nel momento di svolta epocale per l’Inter. E non dimentico Carli, ds dell’Empoli: piccolo budget, squadra di livello”.
 

Sezione: News / Data: Gio 13 novembre 2014 alle 23:08 / Fonte: Il Giornale di Sicilia
Autore: Alessandro Storino / Twitter: @lostor83
vedi letture
Print