L'ultimo fine settimana ha visto molti dei giovani di proprietà dell'Inter scendere in campo nei rispettivi campionati, al punto da avere un'ulteriore chance per sfoggiare le proprie qualità e doti tecniche. Andiamo alla scoperta, attraverso il consueto appuntamento con la rubrica "La meglio gioventù", del loro rendimento nell'ultimo weekend.
 

SERIE A

Alessandro Bastoni
(Spal 1-1 ATALANTA)
Non impiegato.
Commento - Altra panchina per il gioiello difensivo classe '99. L'ennesima. Inutile constatare, a tal punto, che il tecnico nerazzurro Gian Piero Gasperini abbia definitivamente bocciato il centrale di proprietà dell'Inter. Assai remota la possibilità di rivederlo al più presto in campo, considerata l'importanza del rush finale di campionato che attende la compagine lombarda.
 

SERIE B

George Puscas

(Pro Vercelli 0-0 NOVARA)
Minutaggio: 95'.
Voto: 5 - In tutto l'arco dell'incontro l'attaccante classe '96 si rende autore soltanto di due maldestri e senza pretese tentativi dalla distanza. Poca mobilità, scarsa contribuzione difensiva, atteggiamento spaesato: lecito aspettarsi di più da uno come lui in una sfida così importante in ottica salvezza per la formazione piemontese.

Francesco Bardi
(Parma 2-0 FROSINONE)
Non impiegato.
Commento - Resta ancora un nodo da sciogliere la situazione legata al classe '92 ciociaro, assente dal terreno di gioco oramai da più di un mese. A rimpiazzarlo tra i pali è Mauro Vigorito, partito inizialmente come terzo portiere: la sua uscita a vuoto in occasione del secondo gol firmato Di Gaudio, d'altro canto, potrebbe indurre Longo a meditare. Fatto sta che uno dei migliori estremi difensori del torneo cadetto gode in questo momento di scarsa fiducia da parte del suo tecnico.

Raffaele Di Gennaro
(SPEZIA 1-1 Empoli)
Non impiegato.
Commento - Si accomoda un'altra volta in panchina il portiere classe 1993: al suo posto, quasi a sorpresa, si affaccia tra i pali Manfredini: il 43 bianco difende la propria porta con autorevolezza, salvo subire gol da Piu in una fase delicata della gara. Ma, nonostante l'attaccante avversario vada a segno, il guardiano dei liguri non ha colpe: un segnale implicito per scalzare dal ruolo di titolare il canterano nerazzurro?

Marco Carraro
(Palermo 1-1 PESCARA)
Non impiegato.
Commento - Il convincente stato psicofisico di Valzania induce l'allenatore nuovo di zecca del Delfino Pillon a schierare proprio il giovane in prestito dall'Atalanta in mediana. Ed è così che il prestigioso palcoscenico del 'Barbera' non vede protagonista uno dei tanti prospetti interessanti del vivaio nerazzurro, che quest'anno in Abruzzo sta offrendo un rendimento costante.

Rigoberto Rivas
(Venezia 1-2 BRESCIA)
Non impiegato.
Commento - Al 'Penzo' le Rondinelle vanno di scena con vista sulla Laguna, ma ecco che uno dei tanti talenti estratti dal cilindro del settore giovanile nerazzurro negli ultimi anni resta a guardare dalla panchina.

Niccolò Belloni
(Ascoli 2-0 CARPI)
Non impiegato.
Commento - I biancorossi perdono malamente in casa di una delle ultime in classifica, offrendo una delle peggiori prestazioni stagionali. Per sua fortuna, il giocatore di proprietà della Beneamata assiste soltanto da bordocampo alla disfatta dei suoi compagni allo Stadio 'Del Duca'.

Ionut Radu
(AVELLINO 2-0 Perugia)
Non convocato.
Commento - Debutto-show sulla panchina degli irpini per il nuovo tecnico Foscarini, che al 'Partenio' si impone per 2-0 ai danni di una delle principali candidate per i playoff. L'estremo difensore degli irpini, dal suo canto, è ancora indisponibile per la compagine biancoverde.

Andrea Palazzi
(Palermo 1-1 Pescara)
Non impiegato.
Commento - La mezzala classe '96 non trova ancora occasione di essere convocato e resta suo malgrado ai box. Pesa l'infortunio al ginocchio patito lo scorso novembre: tutt'altro che fortunato il canterano dell'Inter in questa stagione calcistica.

Francesco Forte
(SPEZIA 1-1 Empoli)
Minutaggio: 41'.
Voto: 5,5 - Il centravanti classe '93 entra in campo al 10' della ripresa, subentrando ad uno già sfinito Marilungo. Poca vivacità, però, dal suo ingresso in campo: tra mancanza di convinzione, scarso adeguamento tattico e poca grinta, la prestazione dell'attaccante spezzino si adagia sull'orlo della sufficienza ma, con il passare dei minuti, rimarca la sua sterilità offensiva.


SEGUNDA LIGA:

Samuele Longo 

(TENERIFE 2-0 Siviglia Atlético)
Minutaggio: 62'.
Voto: 6 - Il centravanti prende parte al trionfo casalingo della squadra spagnola, giocando per lo più di sponda per i propri compagni. Il classe '92 non trova la via del gol, ma si dimostra comunque grintoso e determinato. Al suo posto nella ripresa entra la prima punta Malbasic, che nel finale firma la seconda rete dei padroni di casa.

Rey Manaj
(GRANADA 1-1 Osasuna)
Minutaggio: 93'.
Voto: 6 - L'albanese scende in campo con il piglio giusto, mostrando voglia di rivelarsi protagonista. Nonostante ciò, però, il centravanti non riesce ad andare a segno. Ma il suo spirito di abnegazione, pur non essendo ripagato sul campo, è da premiare con un voto sufficiente.

VIDEO - IL RACING PERDE, MA LAUTARO E' TOTALE: SPONDE, TACCHI, CONCLUSIONI E UNA RULETA CHE AMMATTIRE IL CILINDRO

Sezione: La Meglio Gioventù / Data: Mer 11 Aprile 2018 alle 10:55 / articolo letto 4316 volte
Autore: Andrea Pontone / Twitter: @_AndreaPontone