Forse quella di stasera alla Dacia Arena è la partita più importante delle ultime quattro. Un risultato positivo, e in particolare una vittoria, consegnerebbe virtualmente le chiavi del terzo posto all'Inter, a cui poi basterebbe fare il proprio compito in casa contro ChievoVerona ed Empoli per staccare il biglietto per il treno che porta alla Champions League, potendosi permettere anche un passo falso a Napoli alla penultima giornata. Ma attenzione ai friulani, che sono ancora parecchio invischiati nella lotta retrocessione e che venderanno cara la pelle.  

QUI UDINESE – Tudor recupera Ter Avest, ma solo lui. Per il resto, rimane lunga la lista degli indisponibili: oltre allo squalificato Samir, out anche gli infortunati Troost-Ekong, Opoku, Fofana, Behrami, Barak e Ingelsson. Dunque, scelte praticamente obbligate per il tecnico bianconero, che dovrebbe confermare il 3-5-2. Stryger-Larsen e Nuytinck completeranno la difesa ai fianchi di De Maio, mentre De Paul verrà utilizzato nuovamente come interno di centrocampo. In attacco, dove torna dal 1' Okaka, c'è Lasagna in leggero vantaggio su Pussetto. E proprio questo sembra essere l'unico nodo ancora da sciogliere.

QUI INTER – Soltanto una defezione, invece, in casa nerazzurra. Proprio nella rifinitura della vigilia, si è fermato Vecino: una contrattura ha messo fuori causa l'uruguaiano. Al suo posto in campo Gagliardini. Per il resto, Spalletti ha portato in Friuli tutto il resto della rosa e le scelte appaiono piuttosto scontate. Davanti ad Handanovic, confermata in blocco la difesa. A centrocampo, detto di Gagliardini, chiavi della manovra affidate ovviamente a Brozovic. Politano, Nainggolan e Perisic agiranno sulla trequarti alle spalle dell'unica punta, che stavolta dovrebbe essere Lautaro Martinez e non Icardi. L'ex capitano, secondo gli spifferi provenienti da Appiano Gentile, dovrebbe iniziare dalla panchina. 



PROBABILI FORMAZIONI:

UDINESE (3-5-2): Musso; Stryger-Larsen, De Maio, Nuytinck; D'Alessandro, Mandragora, Sandro, De Paul, Zeegelaar; Lasagna, Okaka.
Panchina: Nicolas, Perisan, Wilmot, Ter Avest, Badu, Hallfredsson, Micin, Pussetto, Teodorczyk.
Allenatore: Tudor.
Squalificati: Samir (1).
Indisponibili: Troost-Ekong, Opoku, Fofana, Behrami, Barak, Ingelsson.

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Gagliardini, Brozovic; Politano, Nainggolan, Perisic; Martinez.
Panchina: Padelli, Berni, Miranda, Ranocchia, Cedric, Dalbert, Borja Valero, Joao Mario, Candreva, Keita Baldé, Icardi.
Allenatore: Spalletti.
Squalificati: nessuno.
Indisponibili: Vecino.

ARBITRO: Rocchi.
Assistenti: Meli e Del Giovane.
Var: Doveri (Di Vuolo).
Quarto uomo: La Penna. 

VIDEO - VIERI-RECOBA, SFIDA A TENNIS CON MESSAGGIO A... CUPER

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 4 Maggio 2019 alle 08:15
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print