In Inghilterra, ieri, vedevano l'Inter in procinto di sferrare un nuovo affondo per Romelu Lukaku. Addirittura, in Spagna si sono spinti oltre, parlando di accordo raggiunto e di ufficialità in arrivo tra questa e la prossima settimana, con il belga in campo contro la Juventus il 24 luglio. Meno ottimista la stampa italiana, in particolare la Gazzetta dello Sport che smorza così gli entusiasmi dei tifosi nerazzurri: "La sensazione è che il Manchester adesso abbia fretta di capire se l’Inter è davvero disposta al sacrificio per arrivare a Lukaku, per cui la richiesta non è mai cambiata: 83 milioni di euro. Cifra troppo alta per l’Inter, che al massimo potrebbe arrivare a 65 milioni pagabili in tre anni, più una serie di bonus per salire fino ai 70 e passa milioni. Insomma, la distanza c’è e difficilmente si colmerà. Quantomeno in tempi brevi. L’Inter - malgrado l’uscita dal settlemement agreement con la Uefa — non sembra affatto in vena di fare follie. E 83 milioni oggi sono una cifra praticamente inaccessibile per il club nerazzurro. Lukaku attende fiducioso, forte di un accordo con l’Inter già trovato. Ma realisticamente il suo futuro in nerazzurro è tutt’altro che scontato".

Una presa di posizione, quella della Gazzetta, che cozza notevolmente con le fonti britanniche e spagnole, da SkySports al Sun, passando per Espn e AS. Al contrario della rosea, il Corriere dello Sport si allinea alle rivelazioni inglesi e conferma: "Entro fine settimana l’Inter presenterà un’offerta per acquistare Romelu Lukaku - sottolinea il quotidiano romano -. L’Inter al momento esclude sia una nuova missione Oltremanica sia un incontro a Nanchino tra le due dirigenze, perché Marotta e Ausilio partiranno per raggiungere la squadra solo domenica ovvero il giorno successivo a Inter-Manchester. Sarebbe dunque sorprendente se Romelu diventasse nerazzurro già in tempo per il match contro la Juventus che si disputerà a Nanchino tra una settimana esatta. Il calciatore intanto ieri ha lavorato in gruppo e, dopo il differenziato di qualche giorno fa e la mancata presenza nell'amichevole contro il Perth Gloy, è tornato a disposizione di Solskjaer. Rimane comunque in dubbio per il match di oggi contro il Leeds all'Optus Stadium di Perth perché, al di là dell'offerta nerazzurra che ancora non c'è, la testa di Lukaku è già in Italia. Ora resta da vedere se lì arriverà anche... tutto il resto del bomber che si è promesso a Conte". 

Dando per buone le notizie che arrivano dall'Inghilterra, l'Inter sarebbe pronta a mettere sul tavolo circa 67 milioni di euro più bonus, con pagamento dilazionato in due o tre anni. Lo United non potrà aspettare troppo, visto che il mercato in Premier chiude l'8 agosto e, nel caso di addio del belga, servirebbe un sostituto all'altezza.

VIDEO - ODGAARD, ALTRA MAGIA: GOLAZO DI TACCO IN PRECAMPIONATO

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 17 Luglio 2019 alle 08:15
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print