"Una vittoria potente, grassa e feroce". Così il Corriere della Sera commenta il 3-0 dei nerazzurri di ieri al Mapei Stadium. "Stavolta gli schiaffi l’Inter li dà, si rialza con rabbia dopo il k.o. con il Real Madrid e picchia fortissimo sul Sassuolo, accartocciato come un’utilitaria da una pressa meccanica - si legge -. Il successo riconsegna a Conte una squadra vera, capace di chiudere il match in un quarto d’ora e di dominarlo sempre. L’Inter mostra finalmente la faccia del tecnico, deciso in campo e anche fuori, nelle parole ruvide. Il ritorno del vecchio Conte senza filtri né limitatore è garanzia di riuscita per l’Inter.

"Dopo la sconfitta con il Real i giocatori si sono detti: non siamo questi, rialziamo la testa, non facciamoci trascinare a fondo - riferisce il Corsera -. Ripartiamo, Champions o no, c’è tutto un campionato per dare il meglio. La seduta di autoanalisi è più potente di una cura ricostituente, un vero e proprio patto per lo scudetto e fa ben sperare in vista del match di martedì con il Borussia". Il quotidiano sottolinea anche l'aspetto tattico: stop al trequartista, ritorno con il play basso per manovrare e proteggere e due mezzali pure come Gagliardini e Vidal. "La mossa fa finalmente sbocciare il cileno che si riscatta dopo la brutta prova con il Real: una stupenda fioritura tardiva", spiega il Corsera.

VIDEO - ACCADDE OGGI - 29/11/2003: CRUZ "MATA" LA SIGNORA, MARTINS COMPLETA L'OPERA

Sezione: In Primo Piano / Data: Dom 29 novembre 2020 alle 10:22 / Fonte: Corriere della Sera
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print