Quando dalla necessità possono nascere opportunità. Starà pensando questo Antonio Conte, che si ritrova col centrocampo contato anche in vista dell'esordio in Champions League. Domani, contro il Borussia Mönchengladbach, per stessa ammissione del tecnico nerazzurro in conferenza stampa, non ci sarà tantissima scelta in mezzo al campo: Brozovic e Sensi affaticati (comunque regolarmente in gruppo nella rifinitura di oggi pomeriggio), Nainggolan appena tornato dalla positività al Covid-19, Gagliardini ancora out sempre a causa del virus e Vecino infortunato.

Va da sé che, a meno di sorprese clamorose, i tre della mediana saranno Barella, Vidal ed Eriksen. Dunque, almeno stando alle informazioni odierne, il danese partirà titolare contro i tedeschi. Una chance da sfruttare per l'ex Tottenham, partito in sordina in questa stagione dopo le luci e le ombre degli ultimi mesi travagliati di quella passata. Sarà quindi un'Inter ancora a trazione anteriore, con D'Ambrosio e Kolarov in difesa (Bastoni pronto solo per la panchina) e Hakimi-Perisic sugli esterni (Young in attesa dell'esito del tampone) più un trequartista e due punte. Non una scelta, piuttosto una necessità. E chissà, appunto, che da qui non nasca un'opportunità di svolta per la stagione. Per Eriksen, per Conte e per tutta l'Inter.

VIDEO - ACCADDE OGGI - 20/10/2004: CINQUINA INTER A VALENCIA, ADRIANO STELLARE

Sezione: In Primo Piano / Data: Mar 20 ottobre 2020 alle 17:33
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print