Ashley Young è il sesto positivo al coronavirus in casa Inter, dopo i tamponi effettuati sabato mattina e i cui esiti sono arrivati ieri.  Ad Appiano Gentile, come riporta il Corriere dello Sport, restano quindi negativi solo Handanovic, Padelli, Darmian e Ranocchia. "Si allenano sul campo in maniera individuale una o due volte al giorno e fanno la doccia nelle rispettive camere dove consumano i pasti. Contatti vietati e uso obbligatorio delle mascherine per muoversi dalle stanze. Stamani tutto il gruppo squadra si sottoporrà di nuovo ai tamponi (ieri non sono stati effettuati, dopo che da mercoledì a sabato non c'erano state pause) e alla comitiva si unirà il tecnico Conte, rientrato dalla vacanza che aveva concordato con la dirigenza prima che il coronavirus creasse così tanti problemi", scrive il quotidiano.

Chiare le difficoltà in vista dei prossimi impegni. Nel derby non ci sarà lo squalificato Sensi, torneranno i negativi provenienti dagli impegni con le nazionali ma non Bastoni e Skriniar che sono stati trovati positivi mentre erano con le rappresentative. "Per gli allenamenti il gruppo sarà numericamente arricchito dall'arrivo di cinque-sei Primavera, ma il problema è rappresentato dalle gare ufficiali che da sabato in poi saranno ravvicinate complice l'inizio della Champions - scrive ancora il Corsport -. Una mano all'Inter potrebbe darla la quarantena che ieri il Cts ha accorciato a dieci giorni per gli asintomatici. Bastoni è risultato positivo al test di martedì 6 e dunque, se non saranno comparsi sintomi, il 16 potrebbe tornarsi ad allenare alla Pinetina in caso di un solo tampone negativo. Certo, saremo alla vigilia del derby e dopo un'inattività quasi completa di dieci giorni pare complicato ipotizzare la sua presenza contro Ibra e compagni, ma almeno Conte potrebbe iniziare a ragionare su un suo recupero in vista della sfida di Champions di mercoledì 21 contro i tedeschi del Borussia Mönchengladbach".

Intanto da domani i membri negativi del gruppo squadra potranno tornare a casa, restando in isolamento fiduciario ma allenandosi, giocando le gare e con la concessione di poter svolgere il tragitto da Appiano alle proprie case. Al momento, infatti, il derby non sarà rinviato. "Palpabile la rabbia per la situazione che si è creata in viale della Liberazione anche perché, a meno di raggiungere le dieci positività, la sfida con i cugini non sarà rinviata - si legge ancora -. Lo dice il protocollo adottato dalla Lega, che però, complice lo stop imposto dall'Asl partenopea al charter degli azzurri, non ha funzionato per il Napoli impegnato a Torino contro la Juventus domenica 4. Se ci saranno “trattamenti” e “finali” diversi per due “storie” simili, potete scommettere che Marotta e gli altri dirigenti non saranno affatto contenti".

VIDEO - È GIÀ JUVE-INTER ANCHE IN URUGUAY-CILE: BENTANCUR "AL GINOCCHIO" SU SANCHEZ

Sezione: In Primo Piano / Data: Lun 12 ottobre 2020 alle 08:00
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print