Nel postpartita della sconfitta contro il Brescia, il centrocampista del Cagliari Radja Nainggolan è intervenuto ai microfoni di SkySport. E ha parlato anche di Inter. "Ci vorrà tempo per vedere il miglior Cagliari coi nuovi. Davanti alla difesa mi trovo bene. Il calcio è quello che mi piace fare, per il resto mi sono messo a disposizione del mister. Anche oggi mi sono divertito. Penso che il Cagliari debba vincere partite come quelle di oggi. L'inter ha fatto acquisti importanti, ha altri obiettivi. Ho fatto un in bocca al lupo a tutti i miei compagni, ma domenica proverò a batterli. Ho iniziato l'anno in maniera motivata, ma io e Icardi eravamo messi fuori rosa. Dentro di me ero convinto che avrei avuto una chance, ma poi ad ogni amichevole sono stato messo da parte. Non sempre le cose vanno al meglio. Mi è stato spiegato, prima del ritiro sono stato convocato a Milano, sono stati chiari: mi è stato detto che non ero parte del progetto. Finché ero lì ho fatto il professionista, mi son messo a disposizione. Ma continuare a star là, facendo le cose a parte, non fa per me. Mi hanno aiutato a trovare una sistemazione. Ho fatto una scelta, importante. Cambiare il parere di Conte? Non è che le scelte vengono cambiate o no, ognuno pensa al proprio bene. Io sono andato in Cina convinto di poter cambiare qualcosa, poi però vedendo i fatti capisci di prendere alcune decisioni. Al contrario di Mauro io ho voluto prenderle. Lui è stato un attaccante che ha fatto tanti gol in Serie A, ha dimostrato di essere un giocatore importante. Gli auguro il meglio in qualsiasi caso. Personalmente non faccio l'agente, non so cosa accadrà. Se rimane all'Inter, spero che trovi i suoi spazi".

Sezione: Focus / Data: Dom 25 Agosto 2019 alle 23:51
Autore: Federico Rana / Twitter: @FedericoRana1
Vedi letture
Print