Christian Eriksen torna a Milano con un carico di autostima e voglia di imporsi anche in nerazzurro. Umore alto per il danese, reduce dall'impresa di Wembley e non solo. Le sue parole in conferenza stampa dopo l'1-0 all'Inghilterra sono rimbalzata in Italia e più di qualcuno ha interpretato il suo "vengo sempre volentieri in nazionale, qui il c.t. mi fa giocare" come un attacco nemmeno tanto indiretto ad Antonio Conte. "Già una settimana fa aveva ammonito tutti sulla sua poca voglia di passare l’autunno in panchina - sottolinea la Gazzetta dello Sport -. Insomma, la lontananza da Milano ha reso più appuntita la lingua del danese. L’emergenza, però, gli viene pure in soccorso: adesso si gioca un posto dall’inizio con Brozovic. E se poi non dovesse essere titolare neanche stavolta, Eriksen potrebbe comunque giocare un bel pezzo di partita. Girandosi verso la panca, stavolta Conte vedrà lui e poco altro".

VIDEO - NEL MAROCCO FA TUTTO HAKIMI: CROSS, DRIBBLING, PIAZZATI E ACCELERAZIONI BRUCIANTI CONTRO IL CONGO

Sezione: Focus / Data: Ven 16 ottobre 2020 alle 08:38 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print