"La delusione c'è stata, ma bisogna resettare subito perché c'è poco tempo. La gara col Milan l'abbiamo giocata bene, solo che non abbiamo capitalizzato quanto creato. Non vedo una grossa preoccupazione, bisogna andare avanti e cercare un'altra storia mercoledì". Samir Handanovic, capitano dell'Inter, parla così a Sportmediaset in vista della sfida in Champions League contro il Gladbach.

Pensavi in un inizio di stagione migliore?
"Questo è il calcio, ogni giocatore spera nel massimo. Poi ci sono anche degli episodi che ti vanno controo a favore; ho fiducia in questa squadra, quando miglioreremo sotto porta e avremo più equilibrio potremo fare solo che bene".

Gli 8 gol subiti ti fanno arrabbiare? Cosa bisogna fare per tornare quelli dell'anno scorso?
"Siamo più offensivi quest'anno, quindi è normale rischiare dietro quando attacchi tanto. Solo dagli errori possiamo vedere come correggere le cose. Non sono preoccupato perché comunque giochiamo bene e creiamo tanto; ovvio che 8 gol al passivo sono tanti, io sarò il più contento quando ne prenderemo meno".

Domani è uno spareggio?
"Sarà un girone equilibrato fino alla fine, tutte le squadre se la giocheranno. Il Borussia è una squadra esperta, che si conosce da 2-3 anni e sa cosa vuole. Corrono tanto e hanno qualità in attacco, come ogni squadra in Europa. Noi dobbiamo pensare solo a noi stessi".

L'obiettivo stagionale?
"Passare il girone e poi lottare per vincere qualcosa".

VIDEO - ACCADDE OGGI - 20/10/2004: CINQUINA INTER A VALENCIA, ADRIANO STELLARE

Sezione: Focus / Data: Mar 20 ottobre 2020 alle 18:16
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print