Sebastien Frey, in diretta Instagram con Marco Materazzi (RILEGGI LE SUE PAROLE), diretta durante la quale si è improvvisato più intervistatore che narratore, è tornato su alcuni aneddoti della sua carriera. 

Sulla finale del Mondiale 2006, rivela: "Io nel 2006 a gennaio mi sono rotto il ginocchio, non sarei stato titolare ma probabilmente sarei stato tra i tre convocati. Se ci fossi stato avrei detto a Barthez dove parare il rigore di Grosso". 

Thuram o Matrix?
"
Meglio Materazzi. Perché con Matrix si parla volentieri, Thuram come giocatore è fortissimo, è una grandissima leggenda ma con lui non si può parlare. Sa tutto lui. Come Seedorf, grandissimi ragazzi ma…"Professori ed eruditi" replica prontamente Matrix.

Derby del 6-0?
"Ero in porta con il famoso 6-0 purtroppo".

Aneddoto su Materazzi:
"Ti vedevo tante volte a San Siro che venivi a vedere le partite a San Siro con tuo figlio in braccio. Da giocatore avevi il veleno addosso per la voglia di vincere, eri un avversario che stava antipatico a chi ti affrontava. Poi ti ho conosciuto davvero con l’Inter Forever. Voto 10. A prescindere dalle squadre mi sei sempre piaciuto perché sei riuscito a distaccare calcio e vita privata, senza mai finire in quei giornaletti da gossip. Quando siamo andati in Russia, per la Legends Cup, da dodici anni vincevano i russi, tu sei arrivato e hai detto: 'È la prima volta e forse l’ultima che vengo qui, ma i russi quest’anno non vincono'. A tre minuti dalla fine della finale sie andato via perché sei sbroccato, dicevi che c’erano troppe ingiustizie. Ad un certo punto c’è stata un’interruzione di quaranta minuti, i giocatori non volevano più rientrare e finché non hai detto 'si rientra in campo' nessuno è tornato a giocare. Alla fine si è giocato e hai vinto tu la partita". 

Sul 2010 ricorda:
"L’anno del Triplete io ero a Firenze, giocare a San Siro contro di voi era impossibile, eravate fortissimi. In finale avete in contrato il Bayern Monaco che, quell'anno lì ha buttato fuori la Fiorentina in Champions rubandoci la partita all’andata. Ha fatto gol in fuorigioco Klose, in finale non so se ci saremmo arrivati ma con voi non avremmo mai vinto, eravate fortissimi. Però passare un turno in Champions per una realtà come la Fiorentina sarebbe stato bello".

Cosa penso di Eto'o?
"È il classico giocatore vincente, ovunque è andato ha vinto. Lo mettevi in qualsiasi squadra e lui vinceva. È venuto all'Inter, l'ha detto e ha vinto".

Mourinho?
"Io so che persona è ma da fuori la gente dice che è presuntuoso e che se la tira... Ma quanto vi proteggeva?".

Inter Legends: 
"Per me una delle piu belle è stata quella che abbiamo fatto con il Chelsea. Spero ne faremo delle altre". 

Balotelli: 
"Uno dei primi gol lo segnò contro di me".

Perché non giocavi titolare in Nazionale francese?
"Chiedete a Marco che soggetto era il tecnico della Francia...".

Per il dopo Handanovic chi vedete?
"Eh... Bella domanda. Secondo me sta bene ne avrà ancora per un paio d'anni. Musso mi piace".

Lanciato troppo presto all'Inter?
"Non sono d'accordo". 

Bastoni?
"Fortissimo".

Sezione: Focus / Data: Sab 04 aprile 2020 alle 20:46
Autore: Egle Patanè / Twitter: @eglevicious23
Vedi letture
Print