In un mercato povero che, a parte il Chelsea, vede pochi club in grado di pagare i cartellini e mira soprattutto su scambi e risoluzioni contrattuali, c'è un'idea in casa Inter che potrebbe svilupparsi verso la fine dell'attuale finestra. Si tratta di Gervinho, attaccante assai noto nel calcio italiano e attualmente in forza al Parma.

Recentemente l'entourage dell'ivoriano ha parlato con la dirigenza nerazzurra di un possibile trasferimento e le parti hanno deciso di riaggiornarsi. Non c'è un rifiuto, anzi. Antonio Conte apprezza Gervinho, vede in lui un profilo che nella rosa attuale dell'Inter manca: veloce, brevilineo, capace di strappi improvvisi che spaccano le partite. In più, dall'alto dei suoi 33 anni, ha l'esperienza necessaria per esibirsi al Meazza, anche da quarta punta. Non proprio il classico vice Romelu Lukaku di cui si parla tanto, ma un attaccante potenzialmente utile soprattutto in certi frangenti della gara o in determinate partite.

Ad oggi è un'idea, nulla più, supportata dalla necessità del Parma di fare cassa (ogni offerta viene valutata attentamente) e dalla casella ancora vuota nel reparto avanzato nerazzurro. Ma in questo periodo la priorità è un'altra, la rosa va sfoltita prima di pensare a ulteriori rinforzi. Nel mentre, Gervinho ha già in mano una proposta importante del Benevento da 3 milioni a stagione, ma la possibilità di giocare nell'Inter lo spinge ad aspettare. E i buonissimi rapporti dei nerazzurri con il Parma permettono a questa idea di mercato di essere presa in seria considerazione.

Sezione: Esclusive / Data: Ven 11 settembre 2020 alle 13:05
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print