Un'azione di disturbo, forse qualcosa di più. Ma l'offensiva della Juventus per Angel Di Maria non sembra sia stata consistente. Dopo la nostra esclusiva della scorsa settimana (rileggi qui l'articolo), la situazione è rimasta pressoché invariata. Ma cominciano a emergere alcuni dettagli della trattativa portata avanti dall'Inter per assicurarsi il talento argentino del Paris Saint-Germain. In mezzo, appunto, il tiepido interesse bianconero.

La conferma è che il club nerazzurro è molto avanti con i discorsi sia con il club parigino sia con il mancino sudamericano. Tutte le parti in causa (i due club e il giocatore) spingono per la medesima soluzione, ovvero l'approdo a Milano, ma bisogna ragionare sulle cifre. E se paradossalmente il cartellino non dovrebbe rappresentare un problema nonostante la cifra resti altissima (nell'affare potrebbe entrare anche qualche contropartita gradita ai parigini come Perisic, Kondogbia o Brozovic), il nodo sarà trattare sull'ingaggio.

Di Maria, a quanto risulta, avrebbe chiesto uno stipendio di oltre 10 milioni di euro netti a stagione per vestire il nerazzurro. Tra ovvi sbilanciamenti all'interno dello spogliatoio e limiti da rispettare in materia di FFP, ecco che Suning dovrà ragionare su una soluzione adeguata se vorrà portarsi a casa il Fideo. Di certo, le idee originali non mancano alla dirigenza cinese, come dimostrato in questi mesi.

La certezza è che Di Maria, qualora dovesse davvero lasciare Parigi (l'ipotesi a oggi più realistica), vorrebbe l'Inter. E la Juve? A quanto pare, l'ex Real Madrid non gradirebbe troppo il trasferimento a Torino, più per ragioni ambientali che tecniche. Senza contare il peso specifico che in queste trattative ricoprono personaggi dello spessore di Javier Zanetti, già decisivo nell'affare-Banega. E se Nedved potrebbe quindi essere il jolly per Schick in bianconero, allo stesso tempo Pupi diventerebbe la carta vincente per superare la concorrenza (si è parlato anche di Barcellona) per Di Maria.

I tempi non saranno brevissimi, e di certo si andrà oltre il mese di giugno. Ma il lavoro ai fianchi è insistente e, una volta risolta la situazione allenatore, anche il mercato interista prenderà il volo. A questo punto, con Di Maria obiettivo sensibile.

Sezione: Esclusive / Data: Mer 24 Maggio 2017 alle 15:55 / articolo letto 49028 volte
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni