Prima conferenza stampa della nuova stagione, con Roberto Mancini protagonista nel giorno del raduno dell'Inter. L'allenatore nerazzurro si concede alle domande dei giornalisti presenti al centro sportivo 'Angelo Moratti', a due giorni dalla partenza per il ritiro di Riscone di Brunico e in pieno clima mercato. FcInterNews.it è sul posto e vi offre le parole del tecnico di Jesi.

La squadra che volevi è quasi completa? Analogie con la prima Inter?
Ad oggi hanno lavorato bene, credo che la stada sia giusta.

Kondogbia fa fare il salto di qualità?
Kondogbia potrà diventare uno dei più forti al mondo, è giovane ha margini di miglioramento e dopo i 2-3 mostri sacri che ci sono in giro credo venga lui, potrà diventare come Iniesta o Touré. La dirigenza ha fatto un grande sacrificio, ma potrà essere importante.

Sarà il campo a dire se l'Inter ha colmato il gap con la Juve, ma la squadra è da scudetto?
E' sempre il campo a decidere, sono rimasti comunque molti dell'anno scorso e siamo migliorati con i nuovi innesti. Dovremo fare due mesi intensi per fare una stagione importante.

Un in bocca al lupo a Sinisa che si è detto un milanista vero oggi?
Fa parte del lavoro, è  un amico e spero che saremo entrambe protagoniste del campionato ovviamente sperando arrivi dopo di noi.

Dirai ai giocatori che l'obietivo è lo scudetto?
Siamo l'Inter e dobbiamo puntare al massimo, siamo qua per ridurre il gap dalla Juve e bisogna fare le cose per bene, metterci la mentalità giusta come l'anno scorso per alcuni tratti, cercando di fare pochi errori e migliorare, credo sia fattibile.

Che Inter hai in testa?
Vedere la mentalità su cui abbiamo lavorato nei sei mesi dello scorso campionato, cercare sempre di vincere, spesso lo abbiamo fatto ma poi errori ci hanno punito ma la mentalità deve essere quella. Il lavoro non è perso anche se siamo cambiato in alcuni giocatori.

Salah, Perisic, Jovetic... chi ti manca adesso?
Jovetic è del City, Perisic del Wolfsburg, Salah non si sa (ride, ndr). Non abbiamo mai parlato con Salah, con Perisic ci sono stati contatti col Wolfsburg: parliamo di giocatori importanti.

La Juve ci ha messo diversi anni ad arrivare al top, pensi di aver fatto dei progressi?
Come dicevo dipende da tanti fattori, il gap c'è e vedremo a che punto siamo.

Sei alla ricerca di un esterno? Quale modulo preferisci?
Non credo ci sia un modulo vincente o sarebbe troppo semplice, devi anche adattarti ai giocatori che riesci a prendere, la difesa sarà quella, il centrocampo penso a tre, dipende dai giocatori, ma non cambieremo molto tra 4-3-3 e 4-3-1-2, cambia poco e dipende dai giocatori che vorrò schierare.

Visto il mercato in entrata, si parla di Kovacic in uscita, pensi possa restare?
Mateo è dell'Inter, è qui e arriverà in ritiro qualche giorno dopo come da accordi e come qualcun altro. E' un grande giocatore sul quale facciamo affidamento.

Quanto perde la Juve senza Tevez e Pirlo?
Portano qualità ed esperienza, è chiaro: qualcosa perdono ma allo stesso tempo hanno perso tanti giocatori bravi, giovani, poi vedremo.

Salah le piace?
Se non risolvono quella situazione non possiamo dire niente, potrei parlarne se fosse sul mercato. Poi ha dimostrato sul campo di essere bravo.

FCIN - In tema cessioni, si sta parlando di Shaqiri e Santon, due operazioni finanziarie o ci sono altre valutazioni?
Intanto se li abbiamo presi a gennaio è perché ci abbiamo creduto, se ce li chiedono non abbiamo sbagliato. Ci sono delle restrizioni con una rosa di 25 e siamo tanti e pur a malincuore qualcosa dovremo fare in uscita. Fosse per me li terrei tutti, ma abbiamo un limite numerico.

FCIN - Aspettava di chiarirsi con Touré per il suo comportamento, lo ha fatto poi?
No non siamo riusciti a parlarci, ma non mi ha deluso anzi. Penso che sia intervenuto qualcuno al di sopra convincendolo a restare e resto molto legato a lui.

Il ritiro potrebbe far capire se qualche Primavera poterbbe essere aggregato?
Valuteremo con i dirigenti nelle prossime settimane.

Sei soddisfatto del mercato fatto finora?
Sì, sono contento, ma abbiamo ancora 2 mesi e potremmo prenderne altri.

L'anno scorso l'Inter aveva avuto dei problemi in difesa, ora si è investito molto: si sta pensando a un nuovo capitano, se Ranocchia dovesse sedere in panchina?
Lo deciderò io, abbiamo preso giocatori di esperienza internazionale dietro, ma poi vedremo chi potrà essere il capitano o meno.

Dove vede meglio Kondogbia?
Interno, ha giocato spesso in quel ruolo ha qualità e può giocare in diversi ruoli, ma rende al meglio da interno di centrocampo.

E' ipotizzabile una controfigura di Icardi o Palacio è già un sostituto?
Stiamo lavorando sul reparto offensivo perché siamo pochi, cerchiamo figure in grado di giocare in tutti i ruoli d'attacco, sarebbe un vantaggio.

La preoccupa il mancato rinnovo di Handanovic?
No...

E' stata l'estate in cui ha fatto più telefonate?
Ho finito il credito (ride, ndr). Scherzi a parte, è giusto che un giocatore parli con il suo futuro allenatore per capire come e dove potrebbe giocare.

Ha chiesto lei Stankovic?
Lo volevo come giocatore, ma pazienza (ride, ndr).

Può spiegarci con che centrocampo giocherà?
Le lezioni si pagano (sorride, ndr), scherzi a parte, come gli attaccanti anche i centrocampisti possono giocare in diverse posizioni, possiamo fare un centrocampo a 4 o a 3 col trequartista, dipende dalle partite, dal fatto che ti mancano le ali, dipende da tante cose.

Può darci spiegazioni sulla situazione di Alvarez?
Non conosco la situazione, ma credo che il Sunderland lo abbia riscattato come da clausola per la salvezza in Premier.

Suarez o Melo?
Sono bravi difficile dire chi lo sia di più.

Si è stupito di vedere Mihajlovic al fianco di Berlusconi?
Se fai l'allenatore devi essere pronto di andare ovunque. Anche se ha lavorato all'Inter è andato in un altro grande club e mi fa piacere ritrovarlo da avversario.

Cosa chiederà ancora a Thohir?
Ha fatto grandi sforzi, ne farà altri e vuol dire che ci tiene molto.

Non fare le coppe è un vantaggio?
A me avrebbe fatto piacere farla anche se giocare giovedì in Europa League avrebbe creato problemi col campionato, ma mi avrebbe fatto piacere.

La Serie A torna a spendere, è un Rinascimento?
Spero la Serie A torni il campionato dove arrivavano i migliori giocatori al mondo, spero di tornare a queio livelli

Biabiany?
Era con me diversi anni fa, è tornato e speriamo possa restare e darci una mano.

L'Inter ha preso un difensore importante, Nagataomo che è piccolino troverà spazio?
I grossi li abbiamo persi al centro, Montoya non è molto più alto di Yuto, ma non credo andrà via. Ho grande stima di lui perché oltre a essere un bravo ragazzo è un professionista serio, poi vediamo cosa accadrà..

Sei contento della risposta in termini di abbonamenti?
Si sono abbonati già in tanto, lo slogan è niente è come esserci e speriamo che verranno in tanti, specie se andremo bene.

Sezione: Copertina / Data: Ven 03 luglio 2015 alle 16:50 / Fonte: dagli inviati ad Appiano Domenico Fabbricini e Fabio Costantino
Autore: Redazione FcInterNews.it
Vedi letture
Print