Milano Finanza riporta oggi fonti finanziarie secondo cui starebbe prendendo forma per l'Inter "l'opzione rappresentata da una Spac che sta ultimando la raccolta (si parla di almeno un miliardo di dollari) negli Stati Uniti per poi essere quotata a Wall Street". Secondo quanto scrive il quotidiano economico, negli States questi veicoli finanziari stanno avendo molto successo, nel primo trimestre del 2021 ne sono stati promossi 297 per una dotazione da 97 miliardi di dollari. 

"Dietro a questa Spac - continua MF - ci sarebbe un imprenditore statunitense pronto a scommettere forte sul soccer come fatto da altri suoi connazionali, benché l'investimento nel calcio italiano non sia al momento così redditizio". Nel frattempo si studia l'emissione di un nuovo bond da circa 250 milioni di euro "da usare in parte per rifinanziare il prestito da 375 milioni in scadenza nel 2022". Il debito crescerebbe ancora, ma risolverebbe il problema di liquidità. Il resto del bond verrebbe invece utilizzata per l'assalto al 31% del capitale in mano a Lion Rock Capital

Altri fondi come Fortress, Oaktree e Bain potrebbero invece acquisire una minoranza e stanno studiando la situazione. Un prestito ponte potrebbe arrivare da Goldman Sachs, per una cifra di 80 milioni, in vista delle novità societarie attese entro giugno.

VIDEO - TRAMONTANA SBAGLIA LA PROFEZIA. E L'INTER SEGNA A BOLOGNA!

Sezione: Copertina / Data: Mer 07 aprile 2021 alle 10:28
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print