Tralasciando l'aspetto economico del possibile affare, oggi il Corriere dello Sport pone l'accento anche sulle possibili ripercussioni dirigenziali che potrebbe avere l'impatto dell'ingresso di Bc Partners a capo dell'Inter. "L'idea più significativa è che a guidare la società – tradotto, chi farà l’amministratore delegato unico – dovrà essere una manager di altissimo profilo, ma con una precisa riconoscibilità interista. Insomma, non si andrà a “pescare” all’estero e nemmeno verranno prese in considerazione figure legate alle precedenti proprietà. Qualche ricerca pare sia già cominciata, almeno in forma esplorativa. Per il resto, il club sarà diviso in aree, ciascuna con un responsabile, che poi evidentemente non potrà che fare riferimento all’ad". E allora una domanda sorge spontanea: via anche Beppe Marotta

Bc Partners è decisa a chiudere la trattativa e - come riferito dal Corsport - nelle ultime ore è anche emerso che Stathopoulos si è appoggiato alla società britannica Tifosy per portare avanti l’affare. "Investimenti del genere per un fondo come Bc Partners hanno un orizzonte temporale di 5 anni - si legge -. La situazione del club nerazzurro, però, potrebbe allungarlo, magari di un altro paio. Per poter “rivendere” la società, infatti, è necessario innanzitutto sistemare i conti, che la pandemia ha finito per peggiorare ulteriormente. Tra il bond – 375 milioni complessivi in scadenza nel dicembre 2022, ma si sta già lavorando ad un rifinanziamento - e tutte le altre pendenze, è stato calcolato che il debito ora arrivi a quota 800 milioni. Sotto l’aspetto sportivo, verrà adottata una filosofia più simile a quella del Milan. Ovvero niente mega acquisti, ma giocatori di prospettiva (Bastoni può essere un esempio), selezionati dallo scouting, che possano crescere dentro il club, con un più massiccio sfruttamento del vivaio". 

VIDEO - NERAZZURLI - ERIKSEN RISOLVE IL DERBY, ESULTANZA SFRENATA IN CASA ZANETTI

Sezione: Copertina / Data: Mer 27 gennaio 2021 alle 08:49 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print