Un gol che può cambiare le gerarchie di questo inizio stagione. Un gol che può regalare una maglia da titolare nel derby. La stoccata con cui Nicolò Barella ha consegnato l'1-1 ai suoi contro lo Slavia Praga potrebbe non solo aver cambiato il corso degli eventi in chiave Champions, ma anche quelli personali per quanto riguarda tutta la stagione. Un episodio che potrebbe rivelarsi decisivo.

Già domani, contro il Milan, l'ex Cagliari potrebbe essere scelto da Antonio Conte come titolare a centrocampo. Il tecnico nerazzurro riflette sul modulo tattico da adottare per sorprendere i cugini: confermare il 3-5-2 canonico oppure riproporre il 3-4-2-1? Specialmente per quanto riguarda la seconda ipotesi, Barella tornerebbe utilissimo e potrebbe rivelarsi l'uomo-chiave della stracittadina milanese. Abbinando quantità e qualità, il numero 23 potrebbe essere il tassello perfetto per affiancare Brozovic in mediana, lasciando al croato le mansioni di regista e assecondandolo in fase di non possesso. Conte, poi, da lui si aspetta tanto anche sotto il profilo degli inserimenti, quelli che possono far male ai rossoneri di Giampaolo. Per questo motivo, Barella oggi appare favorito su Vecino. Col 3-4-2-1, Sensi e Politano si troverebbero a giostrare alle spalle di Lukaku, con Lautaro e Sanchez pronti in panchina.

Tornando a Barella, invece, le parole dette dopo il match di Champions fanno capire tanto di come vede il calcio: "Ovviamente sono felice per il mio gol, ma soltanto perché ha aiutato la squadra a guadagnare un punto. Siamo l'Inter e siamo forti: ce la giocheremo contro tutti". Un mix di orgoglio e di voglia di migliorarsi. Il percorso è giusto, il derby può essere un altro step di crescita per lui e per tutta la nuova Inter di Conte.

VIDEO - DE VRIJ NON SALTA UN SELFIE, TUTTI PER L'OLANDESE AD APPIANO

Sezione: Copertina / Data: Ven 20 Settembre 2019 alle 13:54
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print