Come ha ammesso Ranieri stesso ai microfoni della Domenica Sportiva l'Inter ha giocato male e non meritava i tre punti contro una Lazio che nei primi 45' ha mostra grande aggressività e idee chiare. Klose tra le linee ed i tagli profondi di Rocchi destabilizzano soprattutto Lucio che perde i duelli chiave.

Ranieri opta ancora per il 4-4-2 con Alvarez e Nagatomo sulle fasce e Sneijder in panchina. 45' regalati all'avversario che ha il demerito di cambiare assetto nella ripresa quando le squadre si scambiano il sistemi di gioco. L'Inter col trequartista olandese dietro a Milito e Pazzini ritrova rombo e convinzione. Reja, intimorito, rinuncia a Hernanes e adotta il 4-4-2.
Cambia così l'inerzia della partita anche se alla fine sono episodi casuali (come il fuorigioco di partenza di  Pazzini nel gol partita) a decidere il risultato.

Ranieri ora dovrà puntare dritto sul 4-3-1-2 e sui suoi uomini più rappresentativi per salire ancora più in alto in classifica. Del resto questa era probabilmente l'idea che aveva in testa sin dal suo arrivo alla Pinetina. Il rendimento dei migliori dell'Inter in ogni reparto con nuovo sistema Radar Performance si puo vedere su www.adrianobacconi.it.

Sezione: L'angolo tattico / Data: Mar 24 Gennaio 2012 alle 00:30
Autore: Adriano Bacconi
Vedi letture
Print