"L’Inter, per passare, deve segnarne un paio senza subirne oppure segnarne almeno 3, vincendo anche con un solo gol di differenza. Pirlo ha provato sulla sua pelle, in campionato, quanto può far male esporsi alle ripartenze di Hakimi e Barella. Infatti nella semifinale d’andata si è rintanato con la maglia di lana e così pure contro la Roma, senza vergognarsi di lasciare la palla agli altri". Lo scrive stamane la Gazzetta dello Sport, anticipando i temi tattici della sfida dell'Allianz Stadium.

"Ci sono buone ragioni per credere che anche stasera Pirlo indosserà la Gibaud tattica. Al contrario, Conte è condannato all’attacco per ribaltare il destino, e Lukaku, assente all’andata e mai in gol contro la Juve da quando è in Italia, scatenerà l’arrembaggio con l’amico Lautaro. La qualificazione vale molto di più della finale. Una prova di forza ricadrebbe a cascata sulla corsa scudetto", si legge.

Sezione: Rassegna / Data: Mar 09 febbraio 2021 alle 09:00 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print