Cavani e Mbappé restano out, e allora Tuchel può lanciare Mauro Icardi al fianco di Neymar contro lo Strasburgo. "Se al Parco dei Principi c’è già fermento per vedere l’argentino all’opera da titolare, il brasiliano rischia di farsi sommergere da fischi punitivi, dopo l’estenuante telenovela estiva - scrive la Gazzetta dello Sport -. Per Tuchel, in ogni caso, è solo un problema da ricchi, se non fosse che il caso Neymar, se non gestito nel modo giusto, potrebbe diventare esplosivo in spogliatoio. Dove sembra già essersi ambientato Icardi che magari non gioca dal 26 maggio, ma un’ora nelle gambe potrebbe averla: «Lo vedo felice – spiega il tecnico tedesco -, non so se sia pronto per 90’. Vedremo quanto gli servirà per adattarsi al nostro gioco, ma è un giocatore decisivo che non ha bisogno di molte occasioni per andare in gol. Ci sarà concorrenza totale, ed è un bene. Icardi è una punta pura come Cavani. Toccherà a loro costringermi a mandarli in campo insieme o a sceglierne uno, ma sempre mantenendo complicità".

VIDEO - SANCHEZ RITROVA L'UDINESE: LE MERAVIGLIE DEL NIÑO A UDINE

Sezione: Rassegna / Data: Sab 14 Settembre 2019 alle 09:53 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print