"Luciano Spalletti ha regalato agli interisti tre mesi formidabili. Fino ai primi di dicembre sembrava sul serio che l’Inter potesse tenere il passo di Juve e Napoli. Squadra impermeabile, di poderosa stazza. All’improvviso, dopo lo 0-0 a casa Juve, un pari che aveva certificato l’impiantistica interista, ecco lo spegnimento del motore, come da copione delle ultime stagioni". La Gazzetta dello Sport prova a spiegare la depressione che ha colto il mondo nerazzurro. "Le sconfitte con Udinese e Sassuolo, i quattro pareggi consecutivi.

La solidità si è trasformata in pesantezza di corsa e di pensiero - si legge -. I tifosi sono rimasti delusi dal mercato, ma qualcuno è arrivato. Lisandro Lopez è un discreto cambio di difesa, Rafinha sembra in condizioni migliori del temuto e in breve periodo potrebbe rendere l’Inter meno prevedibile. La scontatezza è oggi il problema maggiore. Spalletti lo sa e dal 4-2-3-1 ha virato verso il 4-3-3, sistema di moda. Basterà?".

Sezione: Rassegna / Data: Ven 02 febbraio 2018 alle 10:27 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print