"A Pirlo mancavano 7 uomini importanti, ma la vera assente in campo è stata la Juve, riconoscibile soltanto nel primo quarto d’ora, quando ha aggredito il match con impeto antico e ha tirato 7 volte. Poi è tornata la copia sbiadita vista troppe volte in questa stagione". Questo il duro commento di Luigi Garlando sulla prestazione dei bianconeri a Verona. E adesso l'Inter ha la chance di aumentare il distacco in vetta: "Che sia forte davanti e dietro si sa, che sappia vincere gli scontri diretti pure.

Ora Conte deve dimostrare un passo da leader, senza sperperi imprevisti - spiega sulla Gazzetta dello Sport -. Dopo la pesante vittoria sulla Juve, fece 0-0 a Udine. All’andata 2-2 col Parma. Genoa e Parma sono un test non meno significativo di quello appena superato: Lazio e Milan".

Sezione: Rassegna / Data: Dom 28 febbraio 2021 alle 10:18 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print