La Gazzetta dello Sport affida alla penna di Luigi Garlando la presentazione della serata di Champions con Inter e Milan in campo. "Ghe sem, dicono i milanesi. Ci siamo. Questa è la notte di Milano. Per non sparire subito dall’Europa che conta, per non lasciare un buco nella geografia del calcio più nobile".

Nell'analizzare singolarmente le due partite che attendono le squadre di Milano, Garlando spiega: "L’Inter sabato ha perso la sua imbattibilità in campionato. Dopo 8 giornate, ci sta. Ma è stato brutto il modo.

Conte si è portato via qualcosa. Per esempio, Bastoni deve recuperare la concentrazione e la ferocia che aveva prima di vincere scudetto ed Europeo. Anche stanotte la carica di Barella, che invece è sempre rimasto lo stesso Barella, sarà un fattore chiave. Così come la qualità offensiva di Lautaro e Dzeko. Ma dovrà aggiungersi quella di Calhanoglu, che non è ancora riuscito a dare luce al gioco. Magari anche a partita in corso. Il popolo di San Siro dovrà essere caldo. Per cultura, affari e storia, Milano è il primo ponte italiano verso l’Europa".

Sezione: Rassegna / Data: Mar 19 ottobre 2021 alle 12:34
Autore: Redazione FcInterNews
vedi letture
Print