Le storie dei giocatori dello Sheriff fanno spesso riferimento a umili origini. Come quella di Bruno Felipe Souza da Silva, 27enne brasiliano che stasera dovrebbe sostituire in attacco l'infortunato Yaxshiboyev. "Ero scaricatore e in una società di pulizie, mi allenavo da solo alle 7 di mattina, convinto che avrei avuto una chance", dice a La Gazzetta dello Sport . L'ha avuta nel 2015 con l'Austria Lustenau, quindi l'Olympiacos, l'Aris e ora lo Sheriff dallo scorso gennaio. Tra gli idoli cita Ronaldinho, Henry, Ronaldo dell’Inter, Messi.



"L'Inter? Mi hanno impressionato Lautaro e Calhanoglu. Ci è superiore, ma tutto può succedere - dice -. In A mi piace il Milan. Il sogno più grande: il Mondiale. Ma è molto lontano per me, troppi rivali".

Sezione: Rassegna / Data: Mar 19 ottobre 2021 alle 13:17
Autore: Redazione FcInterNews
vedi letture
Print