Archiviata la partita contro il Sassuolo, il 'sostituto' di Antonio Conte, Christian Stellini risponde alle domande di InterTV prima di ripartire alla volta di Milano:

Molti meriti ma anche demeriti dell'Inter.
"I primi 70 minuti sono stati giocati bene, non era facile in pochi giorni dopo la sosta per le Nazionali. Avevamo fatto buone gare nel finale dell'ultimo blocco e oggi abbiamo ripreso bene il cammino nei 70 minuti da grande squadra. Poi errori di troppo e perdita di lucidità. Mettere insieme mancanza di energie e tensione non ci ha permesso di fare la giusta partita negli ultimi 15 minuti".

Le energie mancate sono quelle spese in Nazionale, nascono da qui le difficoltà?
"A volte capite di non riuscire a partire in partita come vorresti, ma dobbiamo fare i complimenti ai ragazzi per l'interpretazione dei primi 70 minuti. Sono predisposti al lavoro, come staff gli facciamo i complimenti. Ma non deve essere un alibi quello delle Nazionali, dobbiamo lavorare su molte cose e una è questa. Lavorare sulla lucidità e sul mantenere il piglio sul binario giusto evita problemi e ti fa spendere meno energie. Dobbiamo imparare questo".

De Vrij ha sostituito Sensi nel ruolo di playmaker. Avete studiato questa situazione in settimana?
"Abbiamo avuto pochi giorni per prepararla. Lui è chiaramente importante contro certe squadre. De Vrij è stato molto bravo come i compagni a creare gli spazi giusti per Lukaku e Lautaro, a loro volta molto bravi. Siamo molto contenti dell'interpretazione dei primi 70 minuti".

Sui rigori viene lasciata libertà a Lukaku e Lautaro di scegliere?
"La scelta è presa di comune accordo tra giocatori e allenatore, siamo contenti che loro siano sereni e soprattutto che segnino".

Sezione: News / Data: Dom 20 Ottobre 2019 alle 15:12
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print