"L'Atletico Madrid è parte della mia vita". Ai microfoni di Goal.com, Diego Pablo Simeone, leggenda dei colchoeros prima da giocatore e poi da allenatore, racconta il suo rapporto esistenziale con il club spagnolo che durerà ancora fino al 2022. "Dall'età di 24 anni ho iniziato ad essere importante nell'Atléti, poi al mio ritorno ho iniziato ad essere di nuovo importante. Sono sempre grato ai tifosi che hanno atteso il mio ritorno. Da quando sono di nuovo qui ho sempre pensato che saremmo potuto diventare campioni".

Parlando del gruppo che ha incontrato al suo arrivo, il Cholo spiega: "C'erano giocatori con un'idea perfetta, una buona squadra, dieci o undici che giocavano molto bene e chi doveva crescere. Gabi, Miranda, Godín, Mario, non voglio dimenticare nessuno. Sin dal primo allenamento ci siamo incontrati e sapevamo che stavamo per costruire qualcosa che è iniziato immediatamente..."

Sezione: News / Data: Gio 18 Aprile 2019 alle 13:11
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print