Il presidente dell'Hellas Verona, Maurizio Setti intervistato da Sky Sport ha chiarito la posizione del club scaligero sulla ripresa dei campionati, questione che sta attanagliando e dividendo i massimi esponenti del calcio italiano. "Spero di giocare con i tempi che la Fifa e la Uefa potranno trovare. Secondo me finire il campionato è un modo per dare un po' di gioia a tutta la popolazione che ha bisogno del calcio. Secondariamente, avere anche un ritorno economico diverso perché comunque tanti settori sono in difficoltà e io mi auguro che la vita riparta e il calcio riparta. Quando arriviamo alle ferie avremo chiuso un brutto capitolo della nostra vita e molto lentamente si riparte per fare qualcosa di nuovo, un campionato nuovo e qualche cosa di bello".

La vostra posizione sul taglio agli stipendi?
"La nostra posizione è molto semplice. In una situazione del genere, molto paragonabile ad una guerra, credo ci sia da sedersi intorno ad un tavolo con grande serenità e grande disponibilità e intelligenza da parte di tutti e trovare una soluzione che soddisfi entrambe le parti. Quello che sta succedendo per il calcio è un danno immenso e io credo che anche i miei giocatori sono brave persone e penso non ci saranno problemi a trovare un accordo che soddisfi entrambe le parti".

Sezione: News / Data: Dom 05 aprile 2020 alle 18:12 / Fonte: TMW
Autore: Egle Patanè / Twitter: @eglevicious23
Vedi letture
Print