Anche Adriano Piraccini, ex centrocampista dell'Inter degli anni '80, spende ai microfoni di Tutto Mercato Web per Nicolò Barella: "Ha fatto un ulteriore salto di qualità, si vedeva che era un predestinato. E' dinamico, con un buon piede e una gran determinazione e ora arrivando in una big è riuscito a progredire ancora. E' il centrocampista più importante che abbiamo in Italia, insieme a Gaetano Castrovilli. Sono loro il futuro della nostra Nazionale" Piraccini è convinto che l'Inter abbia qualcosa in più rispetto alla Juventus: "Il reparto offensivo e il centrocampo funzionano bene e in più ci sono ottimi ricambi. E i nerazzurri hanno anche esperienza. Vedo qualcosa in più rispetto alla Juve che a differenza degli anni passati mi pare abbia fatto uno o due passi indietro. L'Inter adesso è più forte e in ogni momento che attacca dà sempre la sensazione di poter segnare. Sembra sempre poter cambiare il verso della partita. La Juve mi sembra invece un gradino sotto".

Su Lautaro Martinez aggiunge: "Mi sembrano allarmismi eccessivi. Lukaku è sempre importante per la squadra anche quando non segna perchè recupera palla, fa le sponde. Lautaro è diverso e può vivere di alti e bassi ma non ne farei assolutamente un dramma". Chiosa sulla sfida di domani contro lo Shakhtar Donetsk: "Avversario ostico per tradizione, è una squadra con tanti giovani interessanti, si sta rifondando su calciatori tecnicamente validi, bravi nel saltare l'uomo. Però poco tempo fa li abbiamo.. bastonati".

VIDEO - GENOA-INTER, TRAMONTANA TORNA AD ESULTARE PER "ROMELUUU"

Sezione: News / Data: Lun 26 ottobre 2020 alle 21:07
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print