Mentre si avvicina il momento del Clasico tra Barcellona e Real Madrid, un'intervista rilasciata a La Vanguardia da Gerard Piqué sottolinea la distanza che ancora esiste tra il gruppo squadra blaugrana e la dirigenza. Il difensore centrale, nel corso della chiacchierata, ha parlato anche della situazione di Leo Messi. "Non ho parlato molto con lui in quei giorni - dice Piqué riferendosi alla lunga trattativa con il club per la permanenza - perché credevo che fosse una decisione molto personale. Ricordo un messaggio: 'Leo, è un anno, dopo arriverà gente nuova...'. Leo si è guadagnato la possibilità di prendere una decisione e se pensava di doversene andare... io come presidente avrei agito in maniera differente. Un giocatore che in sedici anni ti dà tanto ti obbliga a trovare un accordo con lui. Non può essere così evidente la distanza tra le parti. Mi chiedo: come può essere che il miglior giocatore della storia, che abbiamo avuto la fortuna di avere, si svegli un giorno e mandi un burofax perché sente che non lo stanno ascoltand? E' scioccante. Che succede? Leo si merita tutto. Lo stadio nuovo deve portare il suo nome".

Sezione: News / Data: Ven 23 ottobre 2020 alle 18:27
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
vedi letture
Print