Ampia analisi sulle candidate al titolo quella di Matteo Marani. In collegamento via Skype con Sky Sport 24 ha detto la sua sul momento di Inter, Juventus e Milan: “La Juventus di quest’anno è troppo incostante. Alterna grandi partite, come quella di Barcellona, e prestazioni sottotono, su tutte la gara con l’Inter. Va detto, a onor del vero, che ai bianconeri sia andata bene aver perso soltanto con due gol di scarto, mediaticamente una sconfitta peggiore a San Siro avrebbe pesato molto più di quanto non abbia fatto. Resta una sconfitta inaccettabile, una partita senz’altro non da Juventus, da parte di una squadra che ci ha abituato per anni a vederla dominare la partita. A questa rosa occorre tensione e concentrazione per trovare la continuità che gli manca. Ha una partita in meno, teoricamente dunque sta a sette punti di distanza; nel girone di ritorno saranno decisivi gli scontri diretti con le milanesi. 

Mandzukic? Penso che si ritaglierà spazio per giocare, mettendo in campo uno spessore individuale nei meccanismi di Pioli, lasciando un segno profondo. Lo spirito costruito dal Milan è meraviglioso, non ho memoria di una squadra che passa dalla 18esima giornata di una stagione alla 18esima dell’altra dal 12esimo al primo posto. Senza Ibrahimovic, poi, la squadra di Pioli ne ha vinte 8, pareggiandone due. Probabilmente lo svedese non riuscirà a giocarle tutte, il croato dunque diventa prezioso per le rotazioni. 

Inter? Nessuno può avere certezze, specialmente quando si parla dei nerazzurri. La vittoria contro la Juventus deve dare fiducia, a fronte di una grande prestazione nella quale ha dominato. L’Udinese è una squadra insidiosa, un test importante per verificare la continuità. Ho detto tante volte che, a livello di rosa, reputo i nerazzurri dietro alla Juventus, ma il fattore Conte deve continuare a essere decisivo. Deve senz’altro migliorare in difesa, le reti subite fin qui sono troppe. Non aver preso gol contro i bianconeri è un fattore incoraggiante in questo senso”.

Sezione: News / Data: Gio 21 gennaio 2021 alle 21:17 / Fonte: sky sport 24
Autore: Stefano Carnevale Schianca / Twitter: @SchiancaStefano
Vedi letture
Print