Intervistato da Radio Punto Nuovo, l'ex allenatore della Juventus Luigi Maifredi commenta il ko subito dai bianconeri contro l'Inter al termine di una gara senza storia, dove il parziale poteva essere anche molto più ampio: "In un campionato esistono partite che vanno oltre la scienza esatta - ha esordito -. Ieri la Juve non è stata la Juve, ha preso due gol che non prendi in terza categoria. Il punto debole della Juventus è la difesa. Vidal è 1.75, incredibile che abbia segnato di testa in un’area dove ci sono Bonucci e Chiellini. Frabotta su Hakimi? Un suicidio, meglio farlo marcare da Danilo".

Due parole anche sulla scelta dei bianconeri di affidarsi ad Andrea Pirlo: "Un azzardo metterlo su quella panchina, credo che la Juve sperava di prendere Guardiola con il City penalizzato. Juve che rinnega se stessa? Stiamo andando verso un calcio che non aspetta, che non ti fa sperimentare. È già successo con Sarri. Allegri è un risultatista incredibile, è un modello".

Sezione: News / Data: Mar 19 gennaio 2021 alle 04:30
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print