Gianni Infantino si dice speranzoso per un pronto ritorno dei tifosi allo stadio, per riportare il calcio a un regime di normalità a oltre un anno dall'inizio della pandemia. Il presidente della Fifa, in un suo articolo a UN Chronicle, spiega così il suo punto di vista: "La pandemia è stata senza dubbio un periodo di sofferenza e di perdite senza precedenti in tutto il mondo. Anzitutto per la tragica perdita di persone care che tanti hanno subito; abbiamo perso, poi, in gran parte la nostra vita sociale e l'interazione umana, incluse le attività quotidiane come partecipare o assistere a una partita di calcio. Ma c'è luce alla fine del tunnel: con il lancio dei vaccini speriamo che la vita possa tornare come dovrebbe essere vissuta. Insieme, senza barriere e le costrizioni imposte dalla pandemia. Come in passato, il calcio, lo sport più popolare al mondo, svolgerà un ruolo centrale nel riunire le comunità. Attraverso il calcio potremo rimetterci in forma fisicamente, socializzare con i nostri compagni e rivali e riempire nuovamente gli stadi. Recupereremo parte di ciò che è stato perso nell'ultimo anno e speriamo di riportare gioia e sorrisi".

Sezione: News / Data: Mar 06 aprile 2021 alle 23:18
Autore: Stefano Carnevale Schianca / Twitter: @SchiancaStefano
Vedi letture
Print