Sandro Mazzola racconta alla Settimana Sportiva un curioso retroscena, che avrebbe potuto cambiare la storia dell’Inter negli anni 80 e coinvolge uno dei più grandi giocatori della storia del calcio, Michel Platini: “Il francese aveva firmato un contratto di 6 anni, io stesso glielo avevo sottoposto. Questo contratto prevedeva che Platini avrebbe continuato a giocare all’estero fino a quando le frontiere non sarebbero state riaperte. Il costo? 80 milioni di lire, più il contratto che gli aveva proposto il Nancy e quanto guadagnava al momento.

Andammo avanti a pagare per circa 6 mesi, poi il presidente mi chiamò e mi disse che era arrivato il momento di smettere di pagare e, ridendo, di farmi ridare i soldi. Oggi, ogni volta che incontro Platini, mi dice che gli devo ancora 50 milioni!”.

Sezione: News / Data: Mar 20 gennaio 2009 alle 11:32 / Fonte: La Settimana Sportiva
Autore: Fabio Costantino
vedi letture
Print