Ai microfoni del quotidiano olandese De Volkskrant, il difensore dell'Inter Stefan de Vrij racconta quella che è la sua passione per il pianoforte, divenuta nota anche nel suo Paese specie dopo che è circolato un video con la sua esibizione in un teatro di Nardò, in Puglia, insieme al violoncellista Redi Hasa: "È stato molto eccitante, perché suono solo da un anno e sono stato presentato come un grande pianista. Mi piace tanto Ludovico Einaudi. Fa una quindicina di concerti a Milano ogni anno e in un anno ne ho visti circa otto. È così appassionato. L'ho conosciuto e sono andato a casa sua. Mi ha fatto suonare il pianoforte. Lo faccio senza un insegnante per ora. Suonare uno strumento per un'ora è anche un buon esercizio per il cervello, la coordinazione e la creatività".

De Vrij non nasconde di fare del piano il suo pallino, al punto da non volerci rinunciare nemmeno in ritiro: "Chiedo sempre se posso avere un pianoforte nella mia stanza. Devo allenarmi. Anche Nathan Aké e Davy Klaassen suonano anche il piano. Forse possiamo formare una band". 

Sezione: News / Data: Gio 10 giugno 2021 alle 21:57
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print