Ospite negli studi SkySport, Beppe Bergomi analizza a caldo il successo dell’Inter sul Ludogorets nell’andata dei sedicesimi di finale di Europa League, concentrandosi sulla prestazione di Christian Eriksen: "Mettiamoci bene in testa chi è Eriksen, è questo. Non lo vedrai mai che va in contrasto in scivolata per recuperare un pallone o che salta di testa, ma se gli dai la palla la sa gestire e te la dà con i tempi giusti. Farà gol, è un’arma in più sui calci piazzati. Conte lo stimola, per giocare con lui serve stare bene fisicamente. Il gol gli ha fatto bene. Bisogna aspettarlo, bisogna avere pazienza e capire in che sistema di gioco può rendere meglio. Ha giocato mezzala nel 3-5-2, ma secondo me avvicinandolo di più alla porta sarebbe meglio".

Il discorso si sposta poi su Romelu Lukaku, decisivo con un assist e il gol del 2-0: "Lukaku è un esempio positivo. Trascina i compagni, abbraccia chi è in panchina e quando rilascia delle dichiarazioni lo fa sempre rivolto alla squadra e non al personale. C’è altruismo, non egoismo. E ci sono le qualità tecniche, che elevano quelle della squadra. Bisogna avere questo tipo di giocatori".

VIDEO - ERIKSEN MANIA ALLA LUDOGORETS ARENA, SELFIE E AUTOGRAFI PER IL DANESE

Sezione: News / Data: Ven 21 Febbraio 2020 alle 14:34
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print