Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, Demetrio Albertini ha parlato del Milan e delle zone alte della Serie A.

Cosa diventerà questo Milan?
"Un gruppo che lotterà per tornare in Champions. Il Milan ci manca da troppo tempo, ma adesso vedo sinergia tra società e squadra ed è un buon inizio: anche i tifosi devono sapere che si sta costruendo. Poi ci sarà da competere, e con Juve e Inter virtualmente tra le prime quattro la corsa si ridurrà a cinque club per due posti".

Chi vince lo scudetto?
"È una partita tra Juve e Inter ma è difficile capire adesso: il mercato post Covid è stato atipico. Ed è ancora aperto".

Che allenatore sarà Pirlo?
"Può fare bene, ha dalla sua un club molto organizzato e grandi campioni. Come tecnico non può essere giudicato alla prima stagione, però Andrea è abituato alle sfide. E molto spesso le vince".

È un avviso per l’Inter?
"Il finale dell’ultima stagione mi ha colpito: chiudere a un punto dalla Juve, giocare la finale di Europa League e passare attraverso tutto quello che è successo tra Conte e il club mi ha lasciato perplesso".

VIDEO - VISITE MEDICHE AL CONI PER UN NUOVO INTERISTA

Sezione: News / Data: Mar 15 settembre 2020 alle 15:51 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print