E' Jindrich Trpisovsky, tecnico dello Slavia Praga, il primo ad accomodarsi nella sala conferenze di San Siro per rispondere alle domande dei giornalisti presenti. Ecco le parole con le quali ha analizzato il match con l'Inter pareggiato a sorpresa 1-1: "Meritavamo di vincere. Sono orgoglioso del team, abbiamo fatto quello che avevamo preparato. Abbiamo preso un gol alla fine, potevamo segnare il 2-0. I nostri tifosi sono stati meravigliosi, è una bella sensazione. Ma siamo delusi perché gli ultimi 8-10 minuti non abbiamo giocato bene e siamo andati sotto pressione non riuscendo a tenere il controllo del pallone".

Siete sorpresi da questa prestazione?
"Se si vuole giocare contro squadre forti come l'Inter, ogni giocatore deve fare benissimo. Abbiamo giocato una partita con le palle. Hanno fatto bene quelli che hanno tenuto testa a Lukaku". 

Potete qualificarvi dopo questo 1-1?
"Non possiamo avere la testa tra le nuvole, oggi è stato tutto grandioso. Le altre gare possono andare diversamente. Oggi abbiamo fatto quello che dovevamo, ci dispiace di aver preso gol a 6' dalla vittoria". 

Perché ieri dicevi di sperare che non giocasse Lukaku?
"Per le prestazioni che riesce a fare, è un giocatore forte. Avevamo ricevuto le informazioni sul suo infortunio, stasera sono orgoglioso dei giocatori che lo hanno marcato. Sono contento che in questa sfida abbiano fatto una prestazione meravigliosa contro un top al mondo".

Quale è il segreto di questa organizzazione? In Repubblica Ceca c'è chi gioca con il sistema tattico dell'Inter?
"No, non ci sono squadre come l'Inter: sono top al mondo, dei giganti. Abbiamo scelto giocatori che hanno fame, poi abbiamo analizzato l'avversario al video. Serve anche la fortuna, quella è una componente necessaria". 

Sezione: L'avversario / Data: Mar 17 Settembre 2019 alle 21:34 / Fonte: dall'inviato a San Siro
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print