Video come al solito originale e che trasporta quello di Inter Media House, che oggi presenta così Ashley Young, tra l'ironia e la fierezza. "Quando l'Inter vinse tutto, ero Young (sé stesso ma anche "giovane" giocando sul cognome, ndr). Quando l'ultimo giocatore inglese giocò in questo club, ero Young. Quando ho iniziato a scrivere la mia storia, ero Young. Quando ho cambiato la mia posizione, ero Young. Quando ho giocato 45 partite nel 2019, ero Young. Rivali, compagni, stadi, trofei, Ho vissuto tutto. Ma non sono cambiato. Sono ancora me stesso".

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 18 gennaio 2020 alle 11:05
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print