Pochi minuti prima del fischio d'inizio della gara secca contro il Bayer Leverkusen valida per i quarti di finale di Europa League, Beppe Marotta, ad sport dell'Inter, si sofferma come di consueto davanti alle telecamere di SkySport.

Questo quarto cosa rappresenta per voi?
“Per noi è importante, cercheremo di onorarlo nel migliore dei modi. È il giusto riconoscimento per il lavoro di Conte e della squadra, è una competizione importante e una crescita continua rispetto al passato recente”.

Si aspettava Pirlo alla Juve?
“Mi fa piacere, lo stimo da uomo e da professionista. Scelta coraggiosa, gli faccio un grosso in bocca al lupo”.

Giocherete come contro il Getafe?
“Certo, il Bayer è una squadra diversa rispetto al Getafe: ha palleggio e qualità, ma è chiaro che noi queste cose le sappiamo. Conte e lo staff l’hanno studiata attentamente, sono molto ottimista dopo quanto fatto vedere nelle ultime partite. È confortante per tutti”.

L’Inter anche nelle rotazioni fa la differenza con i cambi, come con Sanchez e Eriksen. 
“Devo dire che le partite le giochi ormai in 95/100 minuti e la panchina deve essere assolutamente all’altezza di chi va in campo. La rosa deve essere lunga ed equilibrata nell'organico, con dei 'co-titolari'. Noi abbiamo un gruppo importante e chi è in panchina è lì per una lettura dell’allenatore in base agli avversari o alla forma. È normale che in partita, con questi cambi che la competizione ci consente di fare, ci sarà spazio per tutti. Le partite spesso hanno un esito invertito rispetto al trend dell'inizio di gara”. 

Il suo desiderio nella notte di San Lorenzo?
“Che la stella più importante sia quella della squadra, un viatico positivo per tutti per continuare in questo cammino e in questa crescita sottolineata già più volte e che ci ha portato all'epilogo di questa competizione con merito e grande soddisfazione da parte di tutti”.

Sensi come sta?
“Sta bene, come sapete è stato fuori a lungo per infortunio ma ora è a disposizione. Poi sta a Conte gestirlo, ma sono speranzoso di andare avanti in questa competizione e che quindi possa essere utilizzato più avanti”.

Sezione: In Primo Piano / Data: Lun 10 agosto 2020 alle 20:48
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print