"Nella battaglia per i parametri zero, l’Inter quest’anno ha un alleato in più: Romelu Lukaku. Ovvero uno straordinario sponsor tra i big della Nazionale belga che hanno il contratto in scadenza al 30 giugno: Dries Mertens ma pure Jan Vertonghen e Toby Alderweireld, tutti da tempo nel mirino del club nerazzurro". Lo svela oggi Tuttosport, che dà uno sguardo d'insieme alle possibili strategie dei nerazzurri in vista dell'estate.

"L’Inter, in vista della prossima stagione, deve rifare l’attacco - si legge -. Manca il vice Lukaku mentre Sanchez è in prestito e verrà rispedito allo United a meno di un exploit nella seconda parte della stagione. In più c’è Politano che nel sistema Conte è un pesce fuor d’acqua: al momento, non è intenzione da parte dell’ex Sassuolo di partire a gennaio, anche se - avendo molto mercato ed essendoci di mezzo gli Europei - lo scenario potrebbe cambiare nelle prossime settimane. Fatto sta che Marotta e Ausilio devono iniziare a portarsi avanti con il lavoro in vista di giugno. Solo dopo la gara del Barcellona sarà chiaro se dare la caccia a Olivier Giroud già per gennaio: in questo caso al Chelsea andrebbe (ovviamente) un conguaglio. Strada alternativa - anche alla luce del fatto che il francese voglia un biennale (al netto dei mesi da qui a fine stagione) sarebbe prenderlo a parametro zero a fine stagione per assicurarsi il sostituto di Lukaku senza impattare il bilancio. Discorso più complesso per Mertens, alla luce del suo rapporto viscerale con Napoli. Le richieste del giocatore - un triennale da 4,5 milioni - sono molto importanti ma soprattutto è importante la spaccatura creatasi tra Aurelio De Laurentiis e lo spogliatoio che potrebbe indurre il presidente a fare piazza pulita dei senatori in estate".

E, come detto, occhio di riguardo anche a possibili ingressi a zero anche nel reparto arretrato. "L’Inter da tempo sta flirtando con l’entourage di Vertonghen che, a 33 anni (li compirà il 24 aprile) potrebbe essere attratto dall’esperienza in un nuovo campionato - spiega TS -. Fosse rimasto Mauricio Pochettino, le pratiche sarebbero state più facili per i nerazzurri. L’arrivo di Mourinho è stato come uno tsunami al Tottenham e questa ventata nuova di entusiasmo potrebbe convincere tanto Vertonghen, quanto Alderweireld a restare al Tottenham per provare (Mourinho dixit) a vincere la Premier. Tuttavia, pure in questo caso Marotta e Ausilio attendono lo sviluppo degli eventi".

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 05 dicembre 2019 alle 08:15 / Fonte: Tuttosport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print