Lontano dal ritiro di Lugano eppure sempre al centro dell'attualità. Mauro Icardi si prende la prima pagina del Corriere dello Sport. "Domani mattina si recherà alla Pinetina per allenarsi alla ricerca di una condizione atletica accettabile", scrive il quotidiano, ma al di là della notizia dell'esclusione dalla tournée in Asia arrivata ufficialmente lo scorso fine settimana, a tenere banco è la sua situazione di mercato. "Sembra complicato pensare che il bomber di Rosario possa continuare la sua avventura in nerazzurro - si legge -. Ha un contratto di altri due anni con il club di viale della Liberazione e un ingaggio da 5,1 milioni, più altri 500.000 euro che gli saranno garantiti dalla partecipazione alla Champions. Una cifra importante che anche la Juventus gli riconoscerebbe, addirittura insieme a un aumento, ma in questo momento i soldi, almeno per Maurito, non sono tutto. L’orgoglio lo spinge a restare all’Inter perché non vuole darla vinta a chi lo ha messo ai margini, ma anche perché a Milano sta bene. Non avrebbe mai pensato di chiudere così la sua avventura nerazzurra, ma al tempo stesso ha capito che le chance per risolvere la situazione sono nulle. Considera la Juventus una soluzione migliore rispetto al Napoli sia perché avrebbe la possibilità di vincere sia perché, trasferendosi lui a Torino, la sua famiglia potrebbe restare a vivere a Milano, dove ha comprato una nuova casa. Sarri lo stima e Icardi ricambia, ma per il momento non ha ancora deciso cosa fare. Anche se la tentazione bianconera è sempre più forte".

Al di là della suggestione torinese, però ("in caso di firma per la Juventus, la base di partenza per il nuovo contratto saranno quei 7,5 milioni più bonus (totale tra i 9 e i 10) che l’Inter non è mai arrivata a proporgli quando c’era un discorso avviato per il rinnovo", specifica il Corsport), la novità è legata alle conferme su un incontro avvenuto con il Napoli la scorsa settimana. "Il direttore sportivo, Cristiano Giuntoli, ci ha parlato eccome (con Wanda, ndr). Più o meno una settimana fa: a Milano. Sul tavolo? Possibilità di apertura nei confronti del Napoli, ingaggio e diritti d’immagine: e l’ennesima sfida con la Juve, la prima con la Juve del grande ex Sarri, continua e probabilmente continuerà. Molto dipende da cosa vorrà fare Maurito e da come il suo entourage intenderà gestire la questione dell'immagine, decisamente importante sia per il calciatore sia per la moglie-manager. Già, ma dopo un anno del genere a fare la differenza dovrà essere il calcio puro: e al San Paolo, uno come Icardi diventerebbe protagonista assoluto prima ancora di cominciare".

VIDEO - GABIGOL, ALTRI DUE AL GOIAS: CHI LO FERMA PIU'?

Sezione: In Primo Piano / Data: Lun 15 Luglio 2019 alle 08:10
Autore: Mattia Todisco
Vedi letture
Print