Edinson Cavani piace all'Inter e a lui l'Inter piace. La permanenza di Mauro Icardi, peraltro, gli ha anche fatto capire che per lui al Paris Saint-Germain non c'è più spazio: se ne andrà da svincolato. Una ghiotta opportunità per un club come quello nerazzurro alla ricerca di un attaccante dal gol facile. 

Come riferisce la Gazzetta dello Sport, però, per una decisione finale ci vorrà ancora tempo. Gli agenti dell'uruguaiano hanno ribadito il concetto alla dirigenza nerazzurra anche nell'ultimo colloquio dei giorni scorsi. "Edi ha fatto sapere all’Inter e a tutti gli altri club interessati a lui di voler aspettare la ripresa della stagione con il Psg - si legge sul sito della rosea -. Ripresa che vuol dire Champions League ad agosto, visto che la Ligue 1 non riaprirà i battenti. Non è dunque l’ora dell’affondo, non può esserlo. Cavani è nella lista dei calciatori seguiti da Marotta e Ausilio. E lo è ancor di più ora che Werner ha imboccato definitivamente la direzione Premier League, fermata Chelsea. Servirà pazienza. Ma in fondo la stessa arma che l’Inter sta usando con il Barcellona, non mollando di fronte alle offerte dei catalani. Per convincere Cavani - che ha in mano un’offerta dall’Atletico Madrid e un interessamento ancora non concretizzato del Newcastle, oltre a proposte da Mls ed Emirati Arabi - servirà un contratto pluriennale da 7 milioni. Ma non è oggi l’aspetto economico quello prioritario. Cavani deve scegliere dove continuare. E l’Inter stessa ha voglia di capire se Edi, a 33 anni, ha ancora motivazioni tali da mettersi in gioco con Antonio Conte". Insomma, più che ragioni economiche, a spingere El Matador verso quella o quell'altra squadra sarà una scelta di vita.

VIDEO - CAVANI, L'ALLENAMENTO È PARTICOLARE: VA A TAGLIARE L'ERBA NEI CAMPI

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 05 giugno 2020 alle 11:24 / Fonte: Gazzetta.it
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print