Adriano, Balotelli, Crespo. Quasi tutte le squadre sono interessate ai campioni dell’Inter: e se il mercato invernale non ha ancora preso il là, forse il merito – o il demerito – è soprattutto di Moratti. Che non ha ancora deciso se e come muoversi. Ma non sono solo i grandi campioni a riscuotere consensi.
Anche il fantasista Luis Jimenez è al centro di voci di mercato. Al cileno si sono, infatti, interessate il Genoa e la Sampdoria, in Italia e il West Ham, in Inghilterra. E ciò vuol dire che allenatori come Gasperini, Mazzarri e Zola, lo stimano, lo hanno chiesto e lo vorrebbero allenare.

Ma ambienti vicini al giocatore sono certi che resterà all’Inter al cento per cento e che qualsiasi bilancio verrà fatto a fine stagione quando sarà affrontata la questione della comproprietà. Ma per ora rimane a disposizione di Mourinho.
Jimenez, in questa prima parte di stagione, non ha giocato molto, soprattutto per via di un brutto infortunio che lo ha tenuto ai box per lungo tempo, ma il suo contributo l’ha sempre dato; basti pensare che lo scorso anno ha giocato per 913 minuti, e cioè 10 partite, nelle quali ha segnato 4 gol, ha fornito 3 assist ed ha preso una traversa: potenzialmente, quindi, è un giocatore che promette molto. E per dimostralo deve solo aumentare il minutaggio in campo.
Un altro dato importante, questa volta più tattico che tecnico, ci dice che Jimenez è l’unico – vero – trequartista naturale a disposizione di “Mou”: e, considerato che l’Inter ha abbandonato il 4-3-3 per abbracciare il 4-4-2 con il centrocampo a rombo, il cileno si gioca il posto con Stankovic, che ha sì fornito buone prestazioni e gol d’autore, ma che a livello fisico, nel mese di dicembre, ha pagato dazio. E tutto ciò si potrebbe tradurre con maggiori chances di scendere in campo per Jimenez.
 

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 08 gennaio 2009 alle 16:06
Autore: Giuseppe Granieri
vedi letture
Print