Continua lo scontro tra Mauro Icardi e l'Inter. Il Corsera racconta di un "confronto avuto ieri con Spalletti, il professor Corsini, l’ad Marotta, il ds Ausilio e Gardini (ma qui le versioni divergono: dirigenti presenti secondo il giocatore, assenti secondo il club)" in cui il giocatore "ha negato la disponibilità ad allenarsi in gruppo, ha ottenuto di continuare la fisioterapia per l’infiammazione al ginocchio sino alla sosta di marzo e soprattutto ha rinviato ogni decisione sul proprio futuro a un colloquio con Steven Zhang, dopo il derby". Viene anche riportata una frase detta dall'ex capitano: "Questa è l’ultima volta in cui parlo con voi".

L'entourage, scrive ancora il Corsera, sostiene una linea ben precisa: "A sentire la famiglia più social del campionato, il club — già intenzionato a vendere a fine stagione il giocatore per ricostruire la squadra — ha posto le basi per una separazione a giugno, contribuendo ad alimentare una campagna denigratoria nei confronti di Mauro. «Si è voluto evitare che la gente potesse ribellarsi come era avvenuto per Guarin nello scambio con Vucinic» sostiene l’entourage dell’argentino. Icardi, che nega di avere problemi con lo spogliatoio, se non con la minoranza croata, ieri ha affrontato anche i compagni che, a suo dire, gli hanno mostrato segnali di apertura. Niente super-sfida con il Milan dunque per il centravanti che, davanti alle perplessità dello staff medico sulle sue reali condizioni di salute, avrebbe proposto di sottoporsi a Roma a Villa Stuart a un ulteriore controllo".

Prossime mosse: Zhang si siederà con Mauro, ma il punto resta sempre lo stesso, "la restituzione della fascia e pubbliche spiegazioni su quanto è avvenuto". Ulteriore punto strategico, di cui scrive il Corsera: "La famiglia Icardi fa affidamento su un fattore non propriamente secondario e cioè la convinzione che entrambi i candidati alla successione di Spalletti, ovvero Conte e Allegri, abbiano posto la permanenza di Icardi come conditio sine qua non per accettare".

VIDEO - ACCADDE OGGI - ZAMORANO-DI BIAGIO, L'INTER FA SUO IL DERBY (2000)

Sezione: In Primo Piano / Data: Mar 5 Marzo 2019 alle 10:42 / articolo letto 53855 volte
Autore: Mattia Todisco