Ivan Rakitic, Jean Clair Todibo e Arturo Vidal sono tre dei giocatori che dovrebbero scendere in campo stasera per Inter-Barcellona. Per tutti e tre non mancano le voci di mercato. "Conte preferisce gli strappi di Vidal alle proiezioni di Rakitic, e Marotta non impazzisce per spese costose sugli over 30. - scrive la Gazzetta dello Sport -. Perciò il manager interista manda messaggi in codice alla controparte. I suoi «pensieri» vanno eventualmente verso un prestito senza particolari oneri. Ma è una strada accidentata. Sia perché il giocatore lascerebbe i catalani solo per un contratto pluriennale sia per le note esigenze finanziarie di Bartomeu. I blaugrana a fine stagione devono rientrare dai debiti e cederebbero i loro gioielli solo se il ritorno economico fosse importante".

Da parte del giocatore cileno, però, "l’operazione di scandaglio è partita da tempo: il suo gradimento per l’Inter è evidente. Ma con dei paletti economici da prima fascia. Un’esigenza comprensibile, ma che non è detto sia nelle disponibilità del budget messo a disposizione dalla famiglia Zhang". 

Oggi sembra più facile che in nerazzurro possa arrivare un esterno. "Marotta, Ausilio e Conte si confronteranno nel summit programmato dopo la gara di stasera. Il tecnico indicherà le sue priorità ed è molto probabile che le esigenze più immediate siano per la fascia sinistra. La persistente indisponibilità di Asamoah accorcia le opzioni su quella fascia, Ecco perché all’improvviso tornano d’attualità i contatti con il Chelsea, appena riabilitato per il mercato di gennaio. Con Lampard, Marcos Alonso è ormai un’ombra e lo stesso Emerson Palmieri si guarda intorno, ambendo a un rinnovo di contratto da protagonista. Alonso può spingere subito per i nerazzurri, magari per un prestito. Ma i Blues lo lasciano andar via se anche Emerson Palmieri sbuffa? In questa vicenda, come al solito, c’è lo zampino della Juve, interessata all’italo-brasiliano. E basta questo a intorbidire le acque anche su questa riva del mercato. Le mosse immediate possono valere anche per l’estate, la battaglia più importante".

Sezione: Focus / Data: Mar 10 dicembre 2019 alle 08:35
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print