Claudio Gavilucci è convinto del fatto che "si è creato un precedente pericoloso" assegnando il rigore alla Juve per il contatto in area tra Alex Sandro e Dumfries agli sgoccioli del derby d'Italia di domenica scorsa.

Per questo, l'ex arbitro dà un consiglio ai vertici dell'Aia: "Il mio suggerimento è di intervenire chiarendo o che questi contatti saranno valutati da rigore sempre o che c’è stato un errore, anche questa è comunicazione - le sue parole a Radio Punto Nuovo -. Il rigore è la massima punizione: non avrei fischiato né il rigore su Anguissa né su Alex Sandro. Questi rigori in Europa e soprattutto in Inghilterra non li fischiano mai.

Ecco perché poi arriviamo ad essere il campionato con più rigori fischiati. La cosa più complessa è la necessità di raggiungere l'uniformità".

Sezione: Focus / Data: Mar 26 ottobre 2021 alle 16:42
Autore: Mattia Zangari
vedi letture
Print