Si prospetta un altro scontro, nei prossimi mesi, tra il Manchester United e Alexis Sanchez. Stando all'Evenining Standard, infatti, il 31enne cileno è riluttante ad accettare la riduzione dello stipendio propedeutica a una sua cessione, visto che ormai è scontato che la sua storia con i Red Devils sia giunta al capolinea. L'ex Barcellona, però, è ancora legato agli inglesi da un contratto robusto, con scadenza 2022, da 450.000 sterline a settimana, uno sproposito anche per chi - la scorsa estate - ha deciso di pagargli metà stipendio per dodici mesi pur di agevolarne la cessione in prestito all'Inter. Ed è proprio a Milano che El Niño Maravilla vorrebbe restare, un'ipotesi improbabile alla luce del suo score di infortuni che l'ha tenuto lontano dal campo per la maggior parte del tempo. 

Sezione: Focus / Data: Mar 07 aprile 2020 alle 16:21
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print