In giro per il mondo, di giocatori forti come Zlatan Ibrahimovic se ne contano sulla dita di una mano. Questa una delle tante frasi che si possono leggere su 'I am football', il nuovo libro scritto dal fuoriclasse svedese, che ai microfoni de L'Equipe spiega i motivi di questa affermazione. "Quello che voglio dire è che il mio non è solo talento - dice Ibra -. C'è tutto quello che ho passato, tutti i club per cui ho giocato, tutti i giocatori con cui ho giocato. Non vedo molti giocatori che hanno giocato in tanti club come me e sono stati bravi come me. Ci sono giocatori grandiosi che hanno giocato solo in uno o due club. Ma io ho giocato in Svezia, Olanda Italia, Spagna, Francia, Inghilterra e Stati Uniti. Ho corso il rischio di viaggiare, la mia carriera è stata un'avventura, sono andato dappertutto, con le mie scarpe in mano. Sono molto, molto orgoglioso di quello che ho fatto e di ciò che ho vissuto. Ho colto tutte le mie possibilità, ed è quello che volevo dire in questo libro: per prima cosa sono un giocatore di football". 

VIDEO - IBRA CONTINUA LA MARCIA: GOL E ASSIST (SPLENDIDO) CONTRO MINNESOTA

Sezione: Ex nerazzurri / Data: Ven 9 Novembre 2018 alle 17:17 / articolo letto 7492 volte
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari