L'ex nerazzurro Luigi Di Biagio si è presentato ieri in conferenza stampa come nuovo allenatore della SPAL, dopo l'esonero di Leonardo Semplici, esplicando da subito quelli che sono i provvedimenti da attuare per avviare il percorso salvezza della squadra emiliana: "Dovremo cercare di fare più gol, di attaccare gli avversari. Di avere la giusta convinzione e andare più volte alla conclusione. Non ci dobbiamo impaurire. Dovremo aumentare la nostra pericolosità con tutti quanti, mantenendo l'equilibrio. I giocatori ci sono. Penso a Valoti, a Di Franceso o Strefezza: non è possibile che vadano così poco alla conclusione. Anche Petagna si deve mettere in testa di segnare di più: ne ha le possibilità. Negli ultimi due mesi ho avuto la fortuna di essere cercato da diverse squadre. Questa è stata un'opportunità che è arrivata in maniera veloce. Si tratta di una bella sfida, complicata e stimolante. Non mi mette paura, non ho timore, basta davvero poco a entrare nella testa dei ragazzi e a fargli cambiare atteggiamento. Non ho avuto nessun tipo di dubbio, conosco la società, le strutture, l'ambiente, lo stadio e i giocatori e ciò mi ha portato a dire subito sì".

Sezione: Ex nerazzurri / Data: Mer 12 Febbraio 2020 alle 05:30
Autore: Egle Patanè / Twitter: @eglevicious23
Vedi letture
Print