Il crack di Alexis Sanchez e il possibile lungo stop (3-4 mesi) mette in allarme tutto l'universo nerazzurro. Con l'Inter che a gennaio potrebbe correre ai ripari sul mercato per completare l'attacco e sopperire al lungo stop del cileno. Tra i tanti nomi circolati nelle ultime ore c'è anche quello di Olivier Giroud. Una vecchia conoscenza di Antonio Conte che nel gennaio 2018 lo acquistò al Chelsea per 20 milioni. Il feeling tra i due è rimasto, nonostante lo stipendio del francese (8 milioni a stagione) sia molto elevato e non renda semplice una possibile trattativa. Giroud però è in scadenza a giugno con i Blues, che non hanno avviato i contatti per il rinnovo. Da non escludere pertanto un addio anticipato già a gennaio, visto che gli interessamenti non mancano.

Giroud ha detto no alla Cina in estate e ha ricevuto due allettanti proposte dalla MLS: ovvero New York City Fc e Vancouver Whitecaps, ma sta riflettendo sulla possibilità di sbarcare negli States. In Europa l'ex Arsenal può ancora fare la differenza, visto che resta uno dei punti di forza della nazionale francese Campione del Mondo in carica e l'anno scorso è andato in doppia cifra in Europa League. A 32 anni sente che può ancora essere protagonista nel grande calcio e per questo chiede due anni e mezzo di contratto. Oltre ai sondaggi interisti (potrebbero diventare qualcosa di più nella prossime settimane) c'è stato un interessamento del Lione, anche se il cambio di allenatore da Sylvinho a Rudi Garcia potrebbe cambiare i piani del presidente Aulas. Giroud non ha fretta e aspetta la chiamata giusta, con l'Inter e la Serie A che rappresentano una meta gradita.

VIDEO - SOMBRERO E TIRO AL VOLO, LAUTARO CERCA IL SUPERGOL CONTRO L'ECUADOR

Sezione: Esclusive / Data: Mar 15 Ottobre 2019 alle 17:30
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print